Per offrirti un servizio su misura lnx.themasrl.it utilizza cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.  OK   Scopri di più

22 set

Incremento di voli dall’aereporto internazionale di New Orleans e grande riconoscimento per il Louisiana Office of Tourism

inserito da ThemaNuoviMondi

TSUSA_logo_siteLa linea aerea British Airways – che ha iniziato i collegamenti internazionali per New Orleans a marzo – con una frequenza di voli quattro volte la settimana, inizia da Ottobre 2017 la quinta frequenza tra Londra/Heathrow  ed il Louis Armstrong International. Il volo diretto opera nei seguenti giorni: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato.  Inoltre la Southwest Airlines aggiunge il suo primo volo internazionale diretto da Cancun a New Orleans a partire da aprile 2018. Ed anche la Spirit Airlines aggiunge ben quattro voli diretti a New Oeleans a partire da novembre 2017 dalle città di Boston/MA,Newark/NJ,  Minneapolis/St. Paul/MN e Tampa/FL. Nel giro di quest’ultimo anno, il Louis Armstrong International Airport di New Orleans é stato quello con maggior sviluppo in tutti gli Stati Uniti d’America; con l’aggiunta dei nuovi voli New Orleans é ora collegata con voli-non stop a 59 mete, delle quali sei internazionali.

Al contempo, durante l’annuale convention degli Uffici del Turismo statunitensi – ESTO il maggior incontro tra professionisti del marketing di destinazione (quest’anno a Minneapolis, MN) – il Responsabile per l’Ente del Turismo della Louisiana, Kyle Edmiston ha ricevuto il titolo ed il riconoscimento di  State Tourism Director of the Year 2017. Sotto la direttiva di Edmiston la Louisiana negli scorsi 5 anni ha registrato esaltanti incrementi di visitatori e nuove iniziative promozionali atte a mettere l’accento sullo stato del Sud, a lungo tempo malauguratamente semi-dimenticato. Dal 2012 i visitatori sono letteralmente raddoppiati, da 24,3 milioni a 46,7 milioni nel 2016. Durante lo stesso periodo la spese dei visitatori é cresciuta da 10,1 miliardi di $ a 16,8 miliardi di $ e le entrate delle tasse sono ugualmente cresciute di circa il 45%: da 719 milioni di $ a 1,04 miliardi di $. Un ottimo lavoro svolto dal team dell’Ufficio del Turismo, che ha saputo attirare la giusta attenzione del settore internazionale con un eccellente 36% d’incremento nel 2015, il secondo miglior risultato di qualsiasi Stato degli USA. Tra i successi anche l’aver ospitato nel 2016 IPW a New Orleans, il più grande market-place internazionale del turismo. Attorno a questa incredibile kermesse suono ruotati ben sette viaggi educativi che Edmiston é stato in grado di coordinare con i Convention & Visitor Bureau delle diverse cittadine dei quattro angoli della Louisiana, offrendo a Tour Operator ed alla Stampa internazionale l’opportunità di esplorare lo stato. Edmiston ha collaborato anche con un team di esperti dell’industria turistica per attirare nuovi collegamenti aerei in Louisiana, mettendo a segno ottimi risultati: tra questi anche il nuovo volo stagionale di Condor iniziato a maggio 2017 da Francoforte, il primo volo dall’Europa messo a segno dopo i drammatici fatti di Katrina nel 2005. Sotto la direzione di Edmiston, l’Ufficio del Turismo della Louisiana ha ricevuto sei riconoscimenti nazionali: State Tourism Office of The Year; il Gold Adrian Award in Digital Marketing Excellence For Destination Recipe Video Series; tre Mercury Awards per Best Travel Website, Best Social Media Campaign e la Judges Choice per la Best Overall campaign for Destination Recipe Video Series ed infine l’American Advertising Award per il Digital Marketing Louisiana Libations. A livello nazionale Edmiston é appena stato chairman del board of directors di TRAVEL SOUTH USA, oltre ad aver servito nel Board of Directors di BRAND USA e della Southeast Tourism Society, così come aver prestato servizio nel Board of Directors del comitato esecutivo della US Travel Association.

INFO & FB: TRAVEL SOUTH USA ITALIAtravelsouthusa@themasrl.it

 

12 set

Johnny Cash Heritage Festival a Dyess, Arkansas

inserito da ThemaNuoviMondi

TSUSA_logo_siteDal 19 al 21 Ottobre il nord-est dell’Arkansas – DYESS – accoglie una tre giorni di festival musicale in memoria di Johnny Cash. La celebrazione vuole onorare il Man in Black ed il programma del New Deal degli anni ’30 che forgiò l’infanzia dell’artista proprio a DYESS, ai tempi la più grande colonia agricola degli Stati Uniti creata dal Presidente Roosevelt. Si prosegue poi l'”Itinerario Cash” in Tennessee.

Un concerto di classe mondiale nei campi che affiancano la piccola casa rurale di Johnny Cash restaurata nel 2014 – stupendo museo e testimonianza di una vita famigliare negli anni della Depressione – la CASH HOME, tappa fondamentale per tutti coloro che vivono nel mito di Cash. La Colony Circle:  luogo ove affondano le radici della musica dell’Arkansas. Chiunque ascolti seriamente la musica di Johnny Cash sa che la sua musica nacque durante una delle epoche più profonde del 20° secolo. Figlio della Grande Depressione e sostenitore di tutti coloro che non avevano voce negli anni ’60, il suo lascito é il punto di approdo per generazioni a venire, per comprendere l’America. Anche le presentazioni e gli incontri sulle dinamiche sociali e storiche che hanno forgiato gli Stati Uniti consentono di capire Johnny Cash. Si svolgeranno anche mercati dell’artigianato, dell’arte e del cibo, dimostrazioni e tour. Imprescindibile la al DYESS COLONY ASDMINISTRATION BUILDING che narra ogni dettaglio relativo alla creazione e sviluppo di questa colonia di braccianti tra i quali apparteneva la Famiglia Cash. Johnny Cash giunse a Dyess a soli 3 anni insieme alla sua famiglia che aveva accettato la sfida insieme ad altre 500, di iniziare una nuova vita grazie al programma federale: un campo da coltivare, una casa ove vivere, un fienile, una smokehouse, un pollaio ed una latrina. Oggi tutto ciò che rimane é effettivamente solo la casa di Johnny Cash, ma ci sono piani per ricreare i fabbricati annessi: al festival partecipa la famiglia Cash ed i proventi sono indirizzati alla continuazione del  Johnny Cash Boyhood Home Project. Alcuni nomi rilevanti del panorama musicale americano si esibiscono nella tre giorni musicale: Loretta Lynn, Bobby Bare and Reba McEntire. I biglietti sono disponibili nel seguente sito: https://www1.ticketmaster.com -.

In circa 400 km di viaggio si raggiunge NASHVILLE, passando ovviamente da Memphis: una combinazione a dir poco perfetta il TENNESSEE, considerando addirittura una possibile estensione del percorso fino a 30 km. a nord, sulle colline, per visitare la tomba di Johnny Cash e June Carter ad HENDERSONVILLE, TN. A NASHVILLE si visita il THE JOHNNY CASH MUSEUM: come vi si accede il benvenuto viene direttamente da Cash “Hi, I’m Johnny Cash,’ you are in for an experience that you won’t soon forget”. E’ un museo eccezionale considerando il patrimonio esaustivo di reperti raccolti dal grande fan, amico e collezionista nonché fondatore del museo, Bill Miller che ha catalogato per decenni ricordi fin dal primo istante che conobbe Cash in un camerino. L’amicizia durata una vita ha fatto sì che Miller nelle sue raccolte vantasse le pagelle scolastiche di Cash, la divisa militare, le chitarre, le partiture e le liriche scritte a mano, la tazza di latta della prigione di Folson ove registrò il concerto nonché l’abito da sposa di June. Tra le cose più toccanti anche le lettere d’amore alla prima moglie Vivian, poi quelle a June. Nella lista di Forbes e National Geographic, il Museo si piazza al 1° posto tra le 5 attrattive MUST da visitare a Nashville.

INFO: TravelSouthUSA ITALIA – FB Travel South South Italia – e-mail: travelsouthusa@themasrl.it

11 set

Le US Virgin Islands dopo l’uragano Irma.

inserito da ThemaNuoviMondi

nuovo logo 2017Il passaggio dell’Uragano Irma di categoria 5 ad una velocità di oltre 250 km/h ha messo in ginocchio l’arcipelago delle US VIRGIN ISLANDS, lasciando ingenti danni a St.John e St.Thomas. L’Ufficio del Turismo ed il Governatore si sono mobilitati per dare totale assistenza ai locali ed ai visitatori. Se St.Croix non é stata coinvolta ed é già ritornata attiva, tanto che il suo aeroporto Henry E.Rohlsen ha visto atterrare il primo volo commerciale della JetBlue Airways da San Juan, si invitano i visitatori a rinunciare a viaggiare nelle due isole di St.Thomas e St.John.  Le compagnie crocieristiche Norwegian Cruise Line e Royal Caribbean hanno prestato soccorsi per il trasporto di 2.000 visitatori e turisti evacuati.

Nella capitale Charlotte Amalie sull’isola di St.Thomas, la storica Government House ha subito ingenti danni, oltre alla perdita del tetto. Lo staff sta lavorando per lo sgombero delle macerie e per assicurare questo edificio storico. Nel frattempo il Governatore Kenneth E. Mapp e la sua squadra stanno lavorando sulle operazioni d’emergenza al Virgin Islands Territorial Emergency Management Agency (VITEMA) di St. Thomas e dagli uffici del Governatore a  St. Croix, risparmiati da Irma. Intanto nella giornata del 10 Settembre, il Presidente Trump  ha esteso ulteriori aiuti ed assistenza al territorio caraibico battente la bandiera stelle & strisce, autorizzando un aumento di fondi federali per lo smaltimento dei detriti e per immediate misure protettive di sicurezza da intraprendere nell’arcipelago.

Servizi Medici Mobili sono attivi fuori dall’ospedale di St.Thomas, gravemente colpito dall’uragano. Pazienti bisognosi di cure urgenti e sotto dialisi, sono stati trasportati immediatamente all’ospedale di St.Croix. Pulizie della strade, re-integro dell’energia elettrica e lavori critici sono prioritari, tanto da mantenere il coprifuoco dalle 18.00 a mezzogiorno onde consentire i lavori.

La situazione alberghiera é la seguente:

  1. JOHN:

Westin St. John Resort Villas: tutto il personale e gli ospiti sono sani e salvi. Il resort ed il suo circondario hanno subito danni, ma si stanno facendo tutte le valutazioni.

Caneel Bay: interruzione totale dell’energia. Il team dell’albergo sta valutando i danni.

ST.THOMAS:

Bluebeard’s Castle Resort: tutti coloro che si trovavano in albergo sono sani e salvi. La proprietà ha subito danni gravi che sono in corso di valutazione.

Point Pleasant:  ogni ospite ed il personale é sano e salvo, ma il resort rimane senza energia e servizio di cellulari. Il team sta valutando i danni e darà aggiornamenti.

Frenchman’s Reef & Morning Star Marriott Beach Resort: Il resort é attualmente chiuso. Non si registrano feriti. Si consiglia di annullare qualsivoglia viaggio e rimanere in contatto con la catena alberghiera per ogni aggiornamento. Qualsiasi penale per specifiche date di arrivo e prenotazione di soggiorni é stata annullata. Per chi giunge da paesi extra USA si consiglia di contattare gli uffici Marriott del proprio paese.

Margaritaville Vacation Club: con quattro resort nei Caraibi, si é monitorato attentamente l’uragano Irama e l’impatto a St. Thomas e Puerto Rico. Si é in grado di confermare che personale e clienti che hanno soggiornato al Wyndham Rio Mar, Wyndham St. Thomas, Elysian Beach Resort, e Bluebeard’s Beach Club sono tutti salvi. Si continua a lavorare nelle diverse proprietà per ristabilire comunicazione regolare ed iniziare i lavori di recupero.

Ritz-Carlton, St. Thomas: Non si registrano feriti.

Sugar Bay Resort & Spa: Personale e clienti sono sani e salvi. I danni sono in corso di valutazione.

Secret Harbour Beach Resort: Staff ed ospiti sono sani e salvi. Nessun danno grave agli edifici. Il generatore di corrente sta lavorando; ciò nonostante non funzionano i cellulari ad eccezione del servizio Verizon.

Windward Passage: chiude per i prossimi sei mesi.

Per maggiori informazioni ed aggiornamenti costanti si consiglia di visitare il sito: http://www.usviupdate.com/

 

Ufficio Turismo ISOLE VERGINI USA

www.isoleverginiusa.it – usvi@themasrl.it

FB Isole Vergini USA

06 set

Verso il Sud EST USA in Treno: da New York a Savannah, GA, con il Palmetto train!

inserito da ThemaNuoviMondi

TSUSA_logo_siteCon PALMETTO si viaggia dalle città del corridoio orientale USA verso la storia della Guerra Civile del Deep South, ammirando scenari altrimenti non accessibili con altre modalità di trasporto, in tutto relax e comodamente, confortati anche dalla Lounge – posto perfetto per godere panorami grazie alle grandi vetrate – e dal Bar presso il quale stringere nuove amicizie. Dopo New Jersey, Pennsylvania, Delaware e Maryland, il treno giunge nella capitale Washington D.C. aprendo all’esplorazione della Virginia: vista sul Pentagono, poi sull’Arlington Cemetery. Il Potomac River ed il suo bacino preservano belle cittadine, ricche di storia e tradizioni, patria di George Washington, ove trascorse la maggior parte della sua vita.

L’affascinante ALEXANDRIA con la sua Market Square nell’Old Town, il più antico mercato ancora attivo negli USA; nei pressi Mt.Vernon, residenza di Washington con parco e giardini di fascino coloniale. Poi RICHMOND, capitale della Virginia che vide il primo insediamento coloniale nel 1609; oggi vanta nove delle 500 più potenti aziende statunitensi. PETERSBURG altra tappa storica: già a metà del ‘700 fu rinomato snodo ferroviario e commerciale per il transito di tabacco, cotone, farina e denaro; nel 1865 il suo Assedio durato 292 giorni precede la fine della Guerra Civile con la resa di Robert E.Lee. Giunti nel North Carolina la città di WILSON già nel 2006 eccelleva tra le città “micropolitane” per la sua forza economica; notevole la sua urbanistica con numerosi edifici storici. Il treno raggiunge SELMA (omonima della ben più nota città in Alabama) e FAYETTESVILLE così chiamata in onore del generale francese Lafayette che diede una mano agli americani durante la Rivoluzione. Il South Carolina accoglie il Palmetto a DILLON, città che ha fatto fortuna nel passato col tabacco ed il cotone, poi FLORENCE, importante base di rifornimento e riparazione dei treni per i Confederati durante la Guerra Civile. Oggi é centro biomedico e finanziario, con industria tessile, farmaceutica, della carta, manifattura ed agricoltura.

KINGSTREE é la fermata che precede la splendida CHARLESTON, il punto più meridionale della colonia britannica nel 1600. Con le sue eleganti architetture ed il primo museo aperto in America nel 1773, conferma il giudizio di esperti che la considerano la città USA meglio preservata.  E’ proprio qui, a Fort Sumter dove scoppiò la Guerra Civile. E’ la volta di YEMASSEE, cittadina ricca di storia, anticamente abitata dai Nativi d’America Cherokee; divenne sede di un ospedale dell’esercito dell’Unione, che Sherman organizzò in una chiesa: ancora oggi si possono vedere chiazze di sangue sulla pavimentazione; nelle vicinanze la dimora della Auld Brass Plantation porta la firma dell’ architetto Frank Lloyd Wright. Ogni anno il secondo weekend di Settembre si svolge un Festival dedicato ai gamberi. Infine: SAVANNAH in Georgia: la “Hostess City of the South” con il suo incantevole fascino, la collezione di case del 18° e 19° secolo ed il cuore cittadino dichiarato National Historic Landmark District; é proprio qui che si festeggia – sorprendentemente – la seconda maggiore celebrazione d’America del St.Patrick Day  dopo quella di New York City. Per fortuna la città é stata risparmiata dal generale Sherman che la sequestrò e regalò per Natale al Presidente Lincoln. 24 piazze originali, perfettamente conservate accolgono passeggiate a piedi alla scoperta dei segreti narrati nel romanzo di John Brandt, poi nel film di Clint Eastwood, Midnight in the Garden of Good and Evil.

 INFO & FB: Travel South USA Italia – travelsouthusa@themasrl.it

05 set

Dal 10 al 16 Settembre si celebra il Pride a St. Croix

inserito da ThemaNuoviMondi

nuovo logo 2017Che le Isole Vergini USA siano una rara bellezza é cosa certa, così come é consolidato il liberalismo assai poco esteso in altre isole dei Caraibi in genere, ed una tolleranza di fatto tale da accogliere una comunità locale nonché visitatori LGBTQ in vacanza. St.Croix é l’isola prediletta: per vocazione – probabilmente – considerando il suo spirito così bohemien, artistico, leggiadro, poco avvezzo alle formalità; isola intimista ed ancora genuinamente autentica. E’ l’isola ove da anni coesistono realtà LGBTQ nel mondo dell’ospitalità, ad iniziare dagli alberghi tra i quali spicca il Sand Castle On The Beach, antesignano per eccellenza.

Domenica, 10 Settembre apre la celebrazione del Pride a Christiansted con la PRIDE & FAITH CELEBRATION. La giornata prosegue con un brunch al 40 Strand, con tanto di cocktail Mimosa.

STX prideLunedì, 11 Settembre dal pontile di Frederiksted si svolge  un EQUALITY DISCOVERY DIVE, un’immersione nelle acque caraibiche isolane aperta anche a chi non ha il brevetto.  Sempre nel medesimo giorno si svolge una camminata guidata al Faro di Hamms Bluff, partendo da Rhythms sulla Raimbow Beach.

Martedì, 12 Settembre alla Villa Morales, Dinner & Dance con ingresso a 20$ a partire dalle 19.00; la cena si presenta con un pantagruelico buffet alle 20.30 ed alle 21.30 seguono le danze.

Mercoledì, 13 Settembre al mattino, dal Renaissance Carambola Beach Resort si parte per una camminata guidata – PRIDE HIKE – circa 5 km per raggiungere le Tide Pools: la strada é ripida e si consiglia una bella scorta di acqua e degli snack. Il percorso segue la linea costiera per poi raggiungere la baia con le piscine d’acqua naturali in riva al mare. Sempre in questa giornata c’é una bella gita a cavallo – PRIDE RIDE – nella foresta tropicale per terminare sulla Cowboy Beach cavalcando nell’acqua. Per che partecipa a queste due attività é organizzato un pranzo Eat@CaneBay.

Giovedì, 14 Settembre nel tardo pomeriggio, a Frederiksted al  CARIBBEAN MUSEUM CENTER FOR THE ARTS si apre un’esposizione organizzata dagli artisti locali LGBTQ, con musica dal vivo, una reception con pietanze e cash bar.

Venerdì, 15 Settembre é la volta di una serata Shupe’s On The Boardwalk a Christiansted con PRIDE GOES TO THE MOVIES.

Sabato, 16 Settembre dalle 14.00 fino alle 22.00: Party al Sand Castle On The Beach con attività in spiaggia, un’asta senza battitore con offerte da parte di ogni partecipante (raccolta fondi) ed un pasto che inizia alle 17.00 per introdurre uno spettacolo con i migliori talenti locali Drag.

Ogni evento richiede una conferma di partecipazione ed una quota. Ulteriori informazioni: https://www.stxpride.org/

INFO: UFF. TURISMO ISOLE VERGINI USA

www.isoleverginiusa.itFB Isole Vergini USA – usvi@themasrl.it

 

28 ago

Real Nice: la nuova brand campaign delle Isole Vergini Americane

inserito da ThemaNuoviMondi

nuovo logo 2017Il Department of Tourism delle United States Virgin Islands ha debuttato con una nuova campagna d’immagine e di contenuti dal nome “Real Nice”. In partnership con la sua agenzia creativa, J. Walter Thompson Atlanta (JWT), e con la casa di produzione locale Virgin Islands company FilmVI – che già lanciarono la campagna “Virgin Islands Nice” – ora si é lavorato per dare al viaggiatore uno sguardo nel lifestyle degli isolani, i Virgin Islander, catturando l’attenzione del viaggiatore alla ricerca della vacanza unica e ricca di spunti culturali interattivi. La classica esperienza di viaggio da godere in tutta libertà.

La campagna si sviluppa con 16 clip digitali di indubbia bellezza, mettendo a fuoco le esperienze autentiche alle Virgin Islands americane: la gastronomia, la cultura e la gente, le bellezze naturali della meta. “Per un Virgin Islander, ‘real nice’ é più di una frase; é un feeling di positività che parla di come si vive e di come  – in quanto persone – si sente di appartenere l’uno all’’altro”  dice Beverly Nicholson-Doty, la Commissioner del Turismo delle US Virgin Islands. Per catturare la vera essenza delle isole visivamente ed emotivamente, l’agenzia JWT e FilmVI hanno lavorato instancabilmente su ogni aspetto della produzione per rendere il “local feel”: dalla scelta della location alle scenografie, al design del suono. Tutta l’illuminazione é stata naturale e la squadra ha seguito talenti locali per settimane, catturandone risposte genuine per 16 distinte esperienze alle Virgin Islands. Chi segue il social network FB in italiano curato dall’Ente del Turismo, ISOLE VERGINI USA potrà vedere queste magnifiche clip REAL NICE, disponibili anche nella gallery del sito italiano isoleverginiusa.it

INFO: UFFICIO TURISMO ISOLE VERGINI USA

www.isoleverginiusa.it – FB Isole Vergini USA – usvi@themasrl.it

 

09 ago

Idee per ammirare la Great American Eclipse a Charleston, South Carolina

inserito da ThemaNuoviMondi

TSUSA_logo_siteIl 21 agosto 2017 la Great American Eclipse passerà sugli Stati Uniti e farà la sua ultima apparizione a Charleston, esattamente alle 2.48pm. Grande eccitazione per la splendida, piccola città storica, parte di un evento altrettanto storico. Ecco alcuni luoghi dove ammirare questo evento unico!

Charleston Astronomy Meetup: Gli amanti dell’astronomia possono incontrarsi per osservare in tutta sicurezza l’eclissi usando telescopi con filtri di proiezione, dalle 13.00 alle 15.00 allo Charlotte Street Park Irish Memorial.

Eclipse Baseball Game: il 21 Agosto ci si riunisce al Charleston RiverDogs al Joseph P. Riley Park per guardare l’eclissi totale! Si scopre il sistema solare e s’apprende qualcosa in più sull’eclissi al The Joe con ospiti speciali della NASA. Le porte aprono alle 13.00 per un primo accesso per l’eclissi delle 14.48 e per la partita di baseball delle 16.05.

Solar Eclipse Saltwater Ecotours: Coastal Expeditions offre 3 ore in kayak dalle proprie location sull’acqua di Shem Creek, Mount Pleasant, Isle of Palms e Folly Beach. Guide naturalistiche accompagnano escursioni in  kayak in una zona protetta per ammirare la luna che lentamente va a coprire il sole; l’organizzazione fornisce anche gli appositi occhiali. Il ruscello pullula di vita con la fauna selvatica estiva: delfini, blue crab, una moltitudine di uccelli e forse durante questa avventura tra le lagune costiere sarà possibile avvistare anche un lamantino oppure una testuggine!

Eclipse on a Warship: Il Patriots Point Naval & Maritime Museum ed ABC News 4 invitano le famiglie ad ammirare l’eclissi a bordo della nave da guerra USS Yorktown. Dr. Christian Iliadis, Sovraintendente del Dipartimento di Fisica ed Astronomia della University of North Carolina at Chapel Hill gestirà una presentazione speciale e risponderà ad ogni quesito durante il fenomeno dell’eclissi.

The Great American Solar Eclipse on the Schooner Pride: Ci si diverte durante un’escursione pomeridiana di un paio d’ore veleggiando a bordo della goletta Schooner Pride mentre s’ammira la Great American Eclipse. Si veleggia nel Charleston Harbor con un calice di vino ed un paio di occhiali speciali gratuiti per ammirare il fenomeno.

  INFO: TravelSoutnUSA Italia

www.TravelSouthUSA.com – Travelsouthusa@themasrl.it – FB: Travel South USA Italia

29 lug

Nuovi voli dall’Europa per il Denver International Airport

inserito da ThemaNuoviMondi

logo con high mile cityIl Denver International Airport (DIA) si prepara per accogliere ulteriori visitatori dall’Europa grazie a tre nuovi voli – da Parigi e da Londra – annunciati dalle compagnia aeree Norwegian e United Airlines. La prima lancia il nuovo collegamento aereo non-stop da Charles De Gaulle PARIGI a Denver il 9 Aprile 2018. Questo nuovo servizio opererà due volte la settimana, tutti i lunedì e venerdì, giungendo a Denver alle 18.15 e ripartendo per l’Europa alle 20.15. Operato con Boeing 787-9 dispone di 344 posti. “Questa nuova rotta é un vantaggio per tutti” – afferma  Thomas Ramdahl, Chief Commercial Officer di Norwegian. “Siamo entusiasti di stringere una relazione con l’Aeroporto di Denver e di essere la compagnia aerea leader nell’offrire ai nostri passeggeri più voli diretti e voli lungo raggio economicamente accessibili”. Circa 200 persone viaggiano ogni giorno tra Parigi e Denver; Parigi é il secondo maggiore mercato europeo per Denver, dopo Londra. La domanda di voli tra Denver e Parigi é cresciuta di oltre il 20% e continua a mantenersi molto alta, ancora oggi. L’altro volo di Norwegian dal 16 Settembre è da London Gatwick, due volte la settimana e da Novembre tre volte la settimana con 787 Dreamliner. I passeggeri non pagano il bagaglio a mano, ma le valigie imbarcate in stiva, l’assegnazione posto ed il servizio pasto. C’è una necessità generale per tariffe più convenienti così che Norwegian diventa competitiva e probabilmente spingerà i concorrenti ad abbassare le proprie tariffe creando una buona competizione. Ciò nonostante, a ben guardare con bagaglio checked e pasti inclusi, i principali vettori dagli USA e dallo UK rimangono sempre con prezzi vantaggiosi e consistentemente più bassi.  400 persone viaggiano giornalmente da Londra a Denver, facendo così dello UK il principale mercato europeo per la Mile High City negli USA. Norwegian è la sesta compagnia aerea low cost del mondo con 30 milioni di passeggeri trasportati nel 2016, per un totale di  450 rotte per 150 destinazioni in Europa, Nord Africa, Medio Oriente, Tailandia, Caraibi e gli Stati Uniti. Offre 50 rotte non stop per gli USA da Londra, Parigi, Scandinavia e Caraibi.  Norwegian ha una flotta di 120 aerei con una media di 3,6 anni l’uno, una delle più giovani al mondo. Nominata la Most Fuel-Efficient Airline on Transatlantic Routes dall’International Council on Clean Transportation (ICCT), e World’s Best Low-Cost Long-Haul Airline con il SkyTrax World Airline Awards nel 2015 e 2016; per quattro anni consecutivi anche Europe’s Best Low-Cost Airline. Norwegian impiega 6.000 persone. Per ulteriori info su Norwegian: norwegian.com.

Il secondo collegamento confermato nonstop per DEN è da Londra Heathrow Airport, operato da United Airlines, con Boeing 787-8 Dreamliner, 219 posti: 6 posti flat-bed seats nella United Polaris business class, 70 Economy Plus e 113 in United Economy.  Volo stagionale  con decorrenza 24 Marzo 2018 fino al 26 Ottobre. Parte da Londra alle 11.40   e giunge a Denver alle 14.30; riparte da Denver alle 17.35  per arrivare a Londra alle 9..40  del giorno successivo. United Airlines serve la comunità di Denver dal  1937, unica compagnia aerea che ha operato in continuazione per la Mile High City con 6.5 milioni di voli per oltre 580 milioni di passeggeri trasportati. Il rappresentante di United, Jonathan Guerin, afferma che il nuovo volo per Denver è parte della strategia della compagnia per rafforzare la presenza al DIA e dare ancor più con comodi collegamenti one-stop dai mercati che sono serviti unicamente da Denver, la Mile High City. United afferma una volta approvato dal governo,con il nuovo volo UA sarebbe la prima linea aerea ad operare da Denver, USA con voli transatlantici.

Con questi due nuovi voli Londra-Denver lo UK é ulteriormente importate per la città di Denver già maggiore mercato long-haul e secondo maggiore internazionale! Inoltre i servizi da Londra  fanno dell’Europa il mercato più importante per il Denver International Airport. La British Airways é l’unica compagnia che attualmente offre un volo nonstop tra  Denver e London Heathrow. In sintesi:  Norwegian e United offrono qualcosa di differente, per altre tipologie di passeggeri, ciascuna delle compagnie.

INFO: VISIT DENVER  http://www.denver.org/

      powered by RMI Italia – rockymountain@themasrl.it

28 lug

Torna la Dine VI Restaurant Week alle US Virgin Islands

inserito da ThemaNuoviMondi

nuovo logo 2017Dine VI Restaurant Week, manifestazione gastronomica annuale giunta alla sua 3° edizione, si terrà dal 27 ottobre al 12 novembre e coinvolgerà tutte e tre le isole: St. Croix, St. John e St. Thomas.

Si tratta di una vera e propria celebrazione del panorama ristorativo locale e della diversità culinaria delle isole che nel corso dei secoli ha avuto così tante influenze da creare un mix unico. Durante tutto il periodo della manifestazione culinaria , visitatori e locali potranno gustare menù completi in alcuni dei migliori ristoranti dell’arcipelago al prezzo fisso di $ 45 (mance escluse). L’elenco dei ristoranti aderenti sarà presto disponibile al link: http://dine.vi/restaurants/

Dine VIPer tutti i viaggiatori che desiderano visitare le Isole Vergini Americane durante la Dine VI Restaurant Week, esiste anche un pacchetto promo che dà diritto a:

 – 20% di sconto sulla tariffa dell’hotel* (richiesto un minimo di pernottamento di 3 notti)

– Dine VI Dinner Pass per 2 persone del valore di $150 da spendere nei ristoranti aderenti

Booking code: DINE 17, prenotabile fino al 1 Novembre 2017 per soggiorni tra il 25 ottobre ed il 15 Novembre 2017.

Per maggiori dettagli e per prenotazioni, consultare:   https://www.visitusvi.com/plan-events/packages-promotions

INFO: http://dine.vi/

*Hotel Partecipanti:

 St. Croix

The Buccaneer – Holger Danske Hotel – Renaissance St. Croix Carambola Beach Resort – Caravelle Hotel & Casino – Mt. Victory Camp Eco-Lounge – Sand Castle on the Beach – Tamarind Reef Resort & Spa Marina

 St. John

Coconut Coast Villas – Sirenusa Vacation VI Villas

 St. Thomas

Bolongo Bay Beach Resort – Sugar Bay Resort & Spa – Two Sandals Bed & Breakfast – Galleon House – The Green Iguana hotel – Virgin Islands Campgrounds

 INFO: UFFICIO TURISMO ISOLE VERGINI USA

www.isoleverginiusa.it – e-mail: usvi@themasrl.it – FB: Isole Vergini USA

29 giu

Le Northern Lights nella Real America

inserito da ThemaNuoviMondi

RealAmerica-01Il fenomeno delle northern lights (aurora boreale) affascina l’umanità fin dalla prima apparizione centinaia d’anni fa. Ispirò tante leggende delle  tribù Indiane native del Nord America; una, ad esempio, é del dio Nanabozho della tribù Algonquin. Creò l’universo, viaggiò verso nord dopo aver creato la terra e costruì un grande falò che occasionalmente illuminava il cielo mandando segnali di benevolenza celeste. Aurora – divinità romana dell’alba – e Borea – divinità greca del vento -, per la collisione di elettroni a circa 80-480 km. sopra la superficie terrestre guidati dal campo magnetico, sprigionano raggi abbaglianti verdi, rosa, viola e bianchi che per lo più si ammirano tra le latitudini polari settentrionali e meridionali tra i 60° ed i 75°, secondo il National Oceanic and Atmospheric Administration’s Space Weather Prediction Center. Rimanete sempre sintonizzati con il NOAA Space Prediction Center che segue il livello di geomagnetismo: il suo Space Wearher Prediction Dashboard é un’ottima risorsa. Se segnala il livello “storm” allora ci sono ottime chance per il fenomeno! Oppure consultate Aurora 30 minute Forecast sempre di NOAA. Contrariamente all’eclisse, non necessita di accorgimenti o equipaggiamenti particolari: basta uscire, possibilmente nel “nulla intorno”, puntando lo sguardo verso nord al cielo. Nella  Real America del nord Ovest USA  ad alta latitudine negli USA, nel Montana e northern-lightsNorth Dakota – al confine con il Canada – si possono ammirare le northern lights con clima favorevole, luna piena e minima invasività delle luci delle città. I periodi migliori sono in autunno, inverno e primissima primavera, da Settembre a Marzo, con climi freddi, notti chiare e limpide, tipicamente invernali. Il fenomeno appare in notturna, dalle 22.00 fino alle 2 del mattino. Le luci spesso si intensificano in una manciata di secondi o minuti, oppure ore, poi diventano strisce che sembrano danzare, ondulazioni, archi o spirali, creando uno show di luci colorate. Molti alberghi si premurano di dare la sveglia nel caso ci siano le northern lights! BROWNING nel Montana, ad est del Glacier National Park, in piena Riserva Indiana dei Blackfeet é uno dei migliori luoghi negli USA per avvistare le northern lights. Trascorrete la giornata esplorando i sentieri hiking del Parco Nazionale con oltre 1000 km. di percorsi, tra natura immacolata, fauna selvatica e belle viste delle Rocciose. Browning é sul percorso del treno Amtrak, Empire Builder, che da Chicago viaggia verso ovest effettuando ben tre fermate al Glacier. Anche il North Dakota con clima secco, poche nuvole, notti scure offre spettacoli vividi, grazie anche alla scarsa densità di agglomerati popolati. I North Dakotans talvolta vedono northern lights in ogni direzione. Il fenomeno si vede bene a nord-est e nell’estremo nord dello stato. La cittadina di Rugby  é il centro geografico del Nord America: il suo Northern Lights Tower &  Interpretive Center – incrocio tra le Highway 2 & Highway 3 – offre programmi di scienze naturali, su aurora boreale, comete, fenomeni astronomici, fotografie brillanti dell’esperto di Northern Lights, Jay Brausch, un chiosco con informazioni dettagliate su come e perché appaiono nel cielo. La Tower d’acciaio di 30 metri s’illumina dedicata al più meraviglioso fenomeno naturale delle Northern Plains. Tutta questa zona delle Drift Prairie nel nord-ovest con la cittadina di Minot, fermata dell’ Empire Builder di Amtrak, é ottimale con inverni gelidi a -18° C. La sua comunità di origine scandinava vanta lo Scandinavian Heritage Park con una storica dimora norvegese di oltre 230 anni. Se arrivate nella capitale Bismarck, lo splendido North Dakota Heritage Center & State Museum: presenta un atrio ispirato al Tepee degli Indiani, con vetrate aperte alla luce ed al cielo; si chiama “Northern Lights Atrium” e di notte si illumina coi colori “boreali”.

by RMI Italia – RealAmerica.it – FB: Real America – Italia   – rockymountain@themasrl.it

一人暮らし 引越し 引越 車買い取り 自動車買取査定 中古原付バイク 大阪

Telefono

+39 02.33105841

Fax

+39 02.33105827

Recapiti

Thema Srl
Via Pisacane, 26
20129 Milano

Contattaci





Inserire qui la vostra richiesta


Invia

Chiudi scheda contatti